Un’occasione che vola via

Caffè e quotidiano al solito bar sotto casa prima della pedalata verso le piazze.
Mentre sfoglio le pagine per immergermi nel canale delle “belle” notizie, la gente attorno a me chiacchiericcia.
Una ragazza si racconta ad un coetaneo. “Me ne andrò in primavera. Dopo tutto quello che mi è costato non ho più intenzione di rischiare. Forse sarà la Carinzia, o magari l’Inghilterra”. “La tua idea è una bomba e questi idioti non ne sanno vedere il potenziale. Hai ragione, porta il tuo talento dove può essere valorizzato”, la incoraggia l’amico.
Mi infilo nella conversazione con la scusa di farmi passare lo zucchero e in poche parole mi spiega la sua scelta. Dopo aver brevettato una borsa da donna, rivoluzionaria per materiale e stile, con tutte le spese che ciò comporta, si è resa conto che il sistema economico italiano non è in grado di assorbila e mettere in serie la sua geniale intuizione. Oltretutto dovrebbe sostenere ulteriori spese ma i fondi sono finiti. Fa la barista, e tutti i risparmi sono serviti per inseguire il suo sogno: innovare, fare impresa e lanciarsi nel mondo del lavoro in modo autonomo.
Avrei voluto farle cambiare idea, ma so bene quanto sia impossibile imbrigliare l’entusiasmo e la spianta di chi ha nella testa qualcosa che deve concretizzarsi.
Ancora un talento in procinto di andarsene, ancora un giovane che vede il futuro oltre i confini del proprio Paese; ancora una perdita per l’Italia, un’occasione che vola via, a favore di qualcun altro. Prima di andarsene mi mostra qualche foto del suo prototipo. “Caspita che bella. Io questa borsa l’avrei comprata!”.
Mi sorride ed esce mescolandosi tra i passanti.
Peccato davvero!

Elisabetta

Annunci

Una risposta a "Un’occasione che vola via"

Add yours

  1. Spero proprio che le cose possano cambiare presto in Italia perchè in questo modo è veramente difficile pensare di poter andare avanti ancora molto; ci sono moltissimi italiani che per poter lavorare degnamente si sono trasferiti all’estero in cerca di “normalità” e che tornerebbero immediatamente indietro se le cose cambiassero.

    Un saluto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: