RIQUALIFICAZIONE URBANISTICA: LAVORI IN CORSO

lavoriSegnaliamo che a partire da lunedì prossimo, 3 agosto, fino al 13 settembre, il tratto di via Dante che va dall’incrocio di Corso Milano a Piazza dei Signori, verrà chiuso al traffico veicolare per lavori di ripristino del manto stradale. A comunicarlo, il settore Opere Infrastrutturali, Manutenzioni e Arredo Urbano del Comune di Padova. Gli interventi di manutenzione straordinaria programmati dall’Amministrazione si sono resi necessari per garantire la sicurezza di chi quotidianamente transita con qualsiasi mezzo lungo la via. Saranno predisposti percorsi alternativi sia per il trasporto pubblico (linea 2) che per quello privato. Approfittiamo inoltre per comunicare che entro sei mesi saranno avviati i lavori di sistemazione dei marciapiedi dissestati di Pontevigodarzere dal capolinea nord del tram al sottopasso. Un intervento di riqualificazione urbanistica da troppo tempo atteso.

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista Bitonci Sindaco

EX FORO BOARIO, SGOMBERATI SEDICI ABUSIVI

11796370_792502147529417_8524079528283794953_nAncora un affondo al degrado cittadino. All’alba di martedì gli agenti della Sis (Squadra Interventi Speciali, voluta dall’Assessore alla Sicurezza Maurizio Saia), coadiuvati dai colleghi in servizio notturno, hanno effettuato un blitz all’ex Foro Boario di Corso Australia, più volte in passato teatro di occupazioni abusive. Sgomberate 16 persone, tutte straniere, 13 di nazionalità romena e 3 cittadini serbi. Presenze che provocavano disagio e insicurezza ai residenti e ai lavoratori della zona. Il mio plauso alle Forze dell’Ordine, sempre più in prima linea nella lotta alla microcriminalità e all’abusivismo. Avanti così!

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista Bitonci Sindaco

SANITÀ, TAGLI PER 10 MILIARDI. VERGOGNA!

Con 163 voti favorevoli, 111 contrari e nessun astenuto, il Senato ha dato il via libera al decreto legge Enti Locali con tagli alla Sanità per 10 miliardi! Una scelta miope, senza l’applicazione dei costi standard, che non fa distinzione tra regioni virtuose e sprecone. Il Governo pare davvero indifferente ai veri bisogni dei cittadini. Con questa operazione indecorosa ha messo a rischio visite, analisi e ricoveri, impoverendo ulteriormente il già tartassato servizio pubblico. A quanto pare i soldi ci sono per tutto (e tutti…clandestini compresi) ma non per garantire il diritto alla salute di chi vive, lavora e paga le tasse in questo Paese. Francamente sono indignata e penso che chi ha votato questa porcheria dovrebbe vergognarsi! Prima di immaginare tagli ai servizi, specie quelli essenziali, una politica seria e consapevole del proprio ruolo, avrebbe dovuto mettere mano agli sprechi, che in certe regioni raggiungono vette inaccettabili. Voi che pensate?

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista Bitonci Sindaco

UNA MARCIA IN PIÙ PER IL TRASPORTO CITTADINO

Ieri, in Prato della Valle, durante la presentazione dei primi 17 autobus della nuova flotta BusItalia Veneto, il Sindaco Massimo Bitonci ha annunciato che il servizio di trasporto pubblico godrà di un notevole miglioramento. Ha dichiarato però che potrebbe profilarsi un rincaro del biglietto di tram e autobus urbani da gennaio 2016. Si passerebbe dall’attuale tariffa di 1,30 euro a 1,50. L’aumento, spiega il Primo Cittadino, sarebbe dovuto principalmente alla nascita del biglietto unico che coprirà anche la prima cintura urbana. Dunque i pendolari che provengono da Albignasego, Selvazzano, Rubano, Limena, Vigodarzere, Cadoneghe, Ponte San Nicolò, Saonara (per citarne alcuni) non dovranno più pagare un doppio biglietto, ma potranno viaggiare con il biglietto unico che costerà probabilmente 2,20 euro (attualmente vanno da 1,30, da 0 a 5 km di distanza, fino ai 3,10 euro dai 12 ai 20 km). Si sta pensando inoltre di estendere la durata da 75 a 90 minuti. Nessun ritocco invece per quanto riguarda gli abbonamenti e le agevolazioni previste per studenti e anziani. Sarà una flotta “anti portoghesi”, poiché si potrà salire sull’autobus solo dall’entrata dove c’è l’autista che potrà così tenere sotto controllo eventuali furbetti senza biglietto. I bus, di categoria Euro 6, assicurano benefici anche per l’ambiente, con livelli di emissioni di gas inquinanti conformi a quanto previsto dalla normativa europea, con un abbattimento del 99% delle emissioni di particolato e del 97% delle emissioni di ossidi di azoto rispetto ai vecchi bus Euro 0. Una scelta di compromesso che implica un sacrificio ma che è volta a migliorare la qualità dell’offerta del trasporto pubblico andando incontro alle esigenze di studenti e lavoratori.

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista Bitonci Sindaco

BUON COMPLEANNO MOVIMENTO DEL BUONSENSO!

Buon Compleanno MBSIl 25 luglio 2012 nasceva il Movimento del Buonsenso. Sono trascorsi tre anni intensi in cui ci siamo prodigati, nel nostro piccolo, per migliorare Padova e la sua vivibilità. Combattere il degrado, studiare una movida integrata al tessuto sociale e restituire il verde pubblico alle famiglie sono stati i nostri principali cavalli di battaglia. Per questo abbiamo mappato i parchi cittadini indicando quelli frequentabili e quelli invece da riqualificare, abbiamo raccolto oltre 6000 firme per chiedere di rivedere l’orario di chiusa dei locali, abbiamo sviluppato iniziative culturali come “Agorà Padova” e sociali come il “progetto Aurora”. Non solo: abbiamo realizzato sondaggi d’opinione su rilevanti questioni cittadine (il futuro Parco Boschetti, la prostituzione di strada, il racket di biciclette) e informato e sensibilizzato la cittadinanza su svariate tematiche locali e nazionali. Molti obiettivi sono stati raggiunti come la patente a punti per i bar e il relativo prolungamento dell’orario di apertura, altri lo saranno nei mesi a venire. La pagina Facebook è cresciuta molto e sono grata ad ognuno di voi per il sostegno che continuate a darci. Dopo la pausa estiva ci troveremo per conoscerci di persona e per mettere a confronto la nostra idea di Padova. Buon compleanno dunque al Movimento del Buonsenso! …Soffio virtualmente sulle candeline!

Il Presidente
Elisabetta Beggio

COMPRAVENDITE IMMOBILIARI IN CALO: GLI ANNUNCI NON BASTANO!

chi-siamo-1Nel primo trimestre del 2015 le compravendite immobiliari tornano in calo e diminuiscono del 3,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Lo rileva l’Istat analizzando i dati sulle convenzioni notarili. Altro che ripresa! Questi dati confermano ciò che diciamo da tempo: bisogna ridurre drasticamente le tasse sulla casa! Solo in questo modo potrà ripartire il mercato immobiliare e tutto l’indotto che ne deriva, un traino per l’intera economia. Bitonci docet. Il Governo la smetta con la politica degli annunci, gli italiani sono esasperati e strangolati dalle imposte! La rivoluzione fiscale proposta da Renzi e Padoan per i prossimi tre anni è in totale contraddizione con le politiche sostenute fino ad oggi che hanno visto la tassazione sugli immobili (e non solo) crescere di oltre il 200%. Un premier che in Europa non conta nulla, servo della Merkel e dei poteri forti, come si può pensare che voglia davvero rovesciare il Def (Documento di Economia e Finanza) e i trattati europei? A noi queste promesse suonano piuttosto come un bluff da disperati, una manovra politica per recuperare i consensi persi negli ultimi mesi. Se saremo smentiti ne saremo lieti, ma fino ad allora non ci lasceremo incantare.

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista Bitonci Sindaco

EMERGENZA CALDO: IL SINDACO APRE LE PORTE DI PALAZZO MORONI AGLI ANZIANI

Le temperature bollenti degli ultimi giorni mettono a dura prova la resistenza di tutti. A pagare però maggiormente le conseguenze di questa ondata di caldo torrido sono i soggetti più deboli: anziani, bambini e malati. Salgono a dieci le vittime dall’inizio della settimana nel padovano. Nell’arco della notte fino alle prime ore della mattinata circa quindici persone sono arrivate al Pronto Soccorso dell’Azienda Ospedaliera di Padova con la febbre oltre i quaranta gradi. Quando la temperatura corporea si alza così tanto significa che è in atto un colpo di calore: la patologia più grave correlata al caldo. Se non si interviene in tempo le conseguenze possono essere molto gravi e può sopraggiungere la morte. Confidando in un miglioramento delle condizioni atmosferiche e in attesa dei temporali annunciati per le prossime ore, il sindaco Massimo Bitonci, fino alla fine di luglio e per tutto il mese di agosto, a partire da lunedì 27, ha deciso di aprire le porte di Palazzo Moroni agli anziani che cercano ristoro e refrigerio. A disposizione di tutti ci saranno una televisione, alcuni giochi di società e i principali quotidiani locali. Ricordiamo inoltre che in ciascun quartiere ci sono sale climatizzate aperte a tutti. Per saperne di più clicca qui.

I NOSTRI CONSIGLI PER AFFRONTARE MEGLIO IL CALDO:

  •  Evita di uscire di casa nelle ore più calde, cioè dalle 11.00 alle 18.00.
  • Sia in casa che all’aperto, indossa indumenti leggeri e larghi di cotone o lino. Fuori casa, ripara il capo con un cappello e usa gli occhiali da sole.
  • Rinfresca l’ambiente domestico arieggiando la casa nelle ore meno calde (mattino presto, sera tardi o durante la notte) ed utilizzando ventilatori regolati in modo da far circolare l’aria in tutte la stanza/e.
  • Se entri in un’autovettura che è rimasta a lungo parcheggiata al sole, per prima cosa apri gli sportelli per ventilare l’abitacolo e poi, inizia il viaggio con i finestrini aperti o utilizza il sistema di climatizzazione dell’auto per abbassare la temperatura interna.
  • Non lasciare mai persone o animali, anche se per poco tempo, nella macchina parcheggiata al sole.
  • Bevi molta acqua, almeno 1,5 litri al giorno, anche se non senti lo stimolo della sete.
  • Fai pasti leggeri e mangia molta frutta e verdura. Consuma cibi freschi come gelati alla frutta, granite e ghiaccioli. Evita il consumo di alcol.
  • Fai docce e bagni tiepidi, bagnarsi il viso e le braccia con acqua fresca riduce la temperatura del corpo.
  • Se hai un animale domestico (cane o gatto) rinfrescalo bagnandogli zampe e muso.

NUOVE REGOLE PER RILANCIARE IL MERCATO DELL’ANTIQUARIATO

10983194_788832911229674_417907871241748164_nDurante il Consiglio Comunale di ieri, l’Assessore al Commercio Eleonora Mosco ha illustrato il nuovo regolamento, votato da un’ampia maggioranza, per il mercato dell’antiquariato in Prato della Valle. È stata rivista la distribuzione degli spazi, sono stati aumentati i posti per gli hobbisti e sarà creata una commissione ad hoc che valuterà la merce esposta. Lo scopo è quello di riqualificare gli articoli messi in vendita poiché negli ultimi anni il mercato ha perso fortemente attrattività a causa della minore qualità dell’offerta. Banditi articoli scadenti e non confacenti allo stile che si vuole imprimere al mercatino. Ecco che così, la terza domenica di ogni mese, tornerà ad essere un appuntamento per veri intenditori e collezionisti. Anche questo è un passo importante per il rilancio della città. Ottimo lavoro Assessore!

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista Bitonci Sindaco

NOI NON LI ABBANDONIAMO E VOI?

cane-e-gatto-cuccioliOgni anno, a fine estate, il bollettino degli animali abbandonati conferma la triste realtà di un fenomeno che non accenna a diminuire. Si stima infatti che il 25-30% dei casi di abbandono si verifichi proprio nel periodo estivo (circa 60mila). E se per noi la parola vacanze ha un suono meraviglioso, per loro, spesso, è una vera condanna. Tante sono le vittime innocenti della crudeltà dei padroni, cani e gatti soprattutto, anche se il fenomeno non riguarda solo loro ma pure uccellini, pesci, tartarughe, criceti e pappagalli. Quegli amici che, insomma, popolano le nostre case tutto l’anno, ma che d’estate diventato un problema o una seccatura. Così finiscono per strada, da soli, senza saper dove andare. La maggior parte (80% circa) rischia di morire sotto una macchina o ancor peggio di stenti, di caldo, di dolore per l’abbandono da parte di coloro che avrebbero dovuto amarli e proteggerli. Chi si libera di un animale commette un reato (Legge 189/2004) e può essere punito con l’arresto fino a un anno o con un’ammenda fino a 10.000 euro. Per questo, chi assiste ad un caso di abbandono deve far sentire la sua voce e denunciare i colpevoli alle autorità giudiziarie (Carabinieri, Polizia di Stato, Corpo Forestale dello Stato, Polizie Locali). Oltre a essere un reato, l’abbandono porta anche a un dispendio di denaro pubblico che ricade sull’intera collettività: considerando che per ogni cane ospitato in canile i comuni pagano circa 1.000 euro all’anno, e nei canili italiani ci sono circa 200.000 quattro zampe, la cifra totale è davvero esorbitante. Gli animali non sono giocattoli, sono esseri viventi con necessità e bisogni, che vanno accolti e rispettati in modo consapevole e meditato. In Italia e all’estero esistono numerose strutture in grado di ospitarli per brevi periodi o località turistiche che offrono servizi ad hoc per portarli con sé. L’abbandono è un atto infame e disumano che va condannato senza se e senza ma. ‪#‎Noinonliabbandoniamo‬ e voi?

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista Bitonci Sindaco

Ordinanza anti-lucciole, il Tar dà ragione a Bitonci

11745834_787866064659692_3244614605309008963_nIl Tribunale Amministrativo Regionale ha dichiarato “improcedibile” il ricorso fatto da una prostituta verso l’ordinanza del Sindaco. Vittoria quindi per Massimo Bitonci il quale, nel regolamento di polizia urbana, ha inserito il divieto di sostare in spazi o luoghi pubblici con evidente atteggiamento di meretricio. Prevista una multa di 500 euro e la confisca del denaro. Oltre 200 i casi fino a maggio, 9 invece le sanzioni applicate a clienti. Mi sembra davvero un’ottima notizia, che mette il punto anche sulle diverse polemiche sorte all’epoca dell’ordinanza. Lo scorso marzo abbiamo lanciato un sondaggio per conoscere l’opinione dei padovani sul tema. Ebbene, un’ampia maggioranza dei votanti (81%) ha ritenuto che la soluzione migliore sia regolamentare la prostituzione, abrogando la legge Merlin, riaprendo le case chiuse, effettuando controlli igienico-sanitari periodici, facendo pagare le tasse alle prostitute e mantenendo i reati di sfruttamento e induzione alla prostituzione. Insomma, perfettamente in linea con la posizione del nostro Movimento e dell’Amministrazione.

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista Bitonci Sindaco

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑