“MIO PADRE È INVALIDO, MA NON PER L’INPS”

Esprimo la mia vicinanza e solidarietà ad Elisa Coppola, padovana di 45 anni, costretta a seguire il padre Antonio, invalido al 100%, senza ottenere l’accompagnatoria dall’Inps. Una vicenda incredibile che si protrae ormai da anni senza trovare una soluzione. Comprendo e condivido la sua rabbia e mi auguro che di fronte all’evidenza dei fatti, l’Inps faccia marcia indietro, accolga le sue richieste e si scusi pubblicamente per il grave danno causato alla sua famiglia. Ricordo che la civiltà di un Paese si misura anche da come ci si occupa dei meno fortunati.

Elisabetta Beggio 
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista Bitonci Sindaco‬

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: