APPELLO AL GOVERNO: GIÙ LE TASSE SUI CARBURANTI!

gas_station_low

Il prezzo del petrolio è più basso del valore registrato nel dicembre del 2008 (41 dollari al barile), ma al distributore il pieno di benzina costa agli automobilisti italiani il 30% in più. Se, infatti, 7 anni fa un litro di benzina costava mediamente 1,115 euro al litro, in questi giorni il prezzo alla pompa tocca 1,451 euro al litro (+ 0,337 euro). A spingere verso l’alto è la componente fiscale (+32% su 2008). A darne notizia è l’Ufficio studi della Cgia di Mestre. Non solo: rispetto ai Paesi che confinano con noi paghiamo la benzina il 14,4% più dei francesi, il 18,9% più degli sloveni e addirittura il 30,7% più degli austriaci. Ci associamo dunque all’appello della Cgia e chiediamo al Governo di intervenire e di eliminare quanto prima la lunga serie di balzelli inutili che gravano sul costo del carburante così da avvantaggiare non solo gli automobilisti ma anche i piccoli trasportatori, gli autonoleggiatori, i tassisti e gli agenti di commercio per i quali il carburante costituisce una delle principali voci di costo per l’esercizio della propria attività.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: