L’AMMISSIONE TARDIVA DELL’INADEGUATO ALFANO

alfano319051.jpg

Dopo mesi, anni di smentite, finalmente Alfano ammette che l’allarme terrorismo nel nostro Paese è altissimo, al pari degli altri paesi che hanno già subito attentati. Dalla guerra in Siria e dalla instabilità in Libia continuano a provenire pericoli per tutta l’Europa. La nostra posizione a riguardo non cambia: occorre proteggere i confini esterni e monitorare quelli interni con una sospensione, per lo meno temporanea, del trattato di Schengen. Non solo: più prevenzione e più controlli su tutto il territorio nazionale. E ancora: maggiori risorse alle Forze dell’Ordine, tempi più rapidi per il riconoscimento dei rifugiati, ossia di chi ha realmente diritto di asilo, ed espulsioni immediate per chi è clandestino. Una domanda però sorge spontanea: dove ha vissuto finora l’inadeguato Ministro dell’Interno? Vorremmo ricordagli le parole di Oriana Fallaci che oltre dieci anni fa gridava: “Sveglia, Occidente, sveglia!”.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑