CUCINE POPOLARI: POLEMICHE STERILI

12801106_892564287523202_4263961978502729669_n.jpg

Bene ha fatto, il Vescovo Cipolla, ad andare a pranzo alle Cucine Popolari di via Tommaseo. Diamo a Cesare quel che è di Cesare, a Dio quel che è di Dio. Il presule si è unito ai poveri, ai bisognosi, ai disadattati, a coloro che non sbarcano il lunario. Ha portato solidarietà e un sorriso di conforto. E ci sta. Il Sindaco, però, è stato eletto per garantire l’ordine pubblico, per tutelare i residenti della zona e, perché no, per operare una distinzione fra chi è veramente in stato d’indigenza e chi invece si approfitta dell’ospitalità di Suor Lia. Che il centro sia frequentato da tossici e spacciatori è risaputo. Figli di Dio pure loro, suggerirà qualcuno, ma è certo che sono personaggi, recidivi e spesso ai domiciliari, che nessuno vorrebbe avere sotto casa. Ben vengano dunque i controlli e le selezioni che, inutile dirlo, vanno a vantaggio di coloro che poveri lo sono davvero. A mio avviso, dunque, Sindaco e Assessore hanno fatto bene ad intervenire. Ne sono prova le numerose telefonate arrivate in Municipio come coro di ringraziamento. Avanti così!

Elisabetta Beggio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: