INVITIAMO GIORDANI ALL’AFRO CLUB DI VIA BERNINA TRA SANGUE E PAURA

La situazione è al collasso. Proviamo a metterci nei panni dei residenti dell’ansa Borgomagno. Quasi ogni giorno assurgono agli onori della cronaca situazioni non più tollerabili. Oggi sui quotidiani si legge dell’ennesima rissa all’interno dell’afro club in via Bernina. Quando la polizia è intervenuta ha trovato il locale, l’African Image, praticamente distrutto, due nigeriani e un gambiano svenuti in un lago di sangue, tra cocci di bottiglie rotte. Portati all’ospedale hanno rimediato 15, 30 e 40 giorni di prognosi e una condanna per rissa. Gli abitanti della zona sono esasperati e si sentono abbandonati dall’amministrazione che, come si sa, è capeggiata da un sindaco che dorme a Padova sia di notte che di giorno. Si impegna per i pranzi solidali, inclusivi, che abbracciano il “diverso” ma si dimentica i suoi concittadini che hanno il sacrosanto diritto di abitare i propri quartieri in serenità e sicurezza. Quella dell’apertura della sede decentrata della polizia municipale all’Arcella per due giorni a settimana farebbe sorridere se non fosse una scelta grottesca. I padovani urlano, pretendono e reclamano pulizia, ordine e decoro. A quando un colpo di spugna rispetto a questi locali insani che sono ricettacoli per malavitosi e facinorosi? Noi diciamo basta! Chiediamo il definitivo sequestro del locale e un serio piano di riqualificazione dell’intera area, dove ricordiamo sorgono anche altre attività ai limiti della legalità o addirittura illegali come la moschea abusiva camuffata da circolo culturale islamico.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑