EMERGENZA SENZA FINE ALL’ANSA BORGOMAGNO

Una volta c’erano le discoteche per gli studenti universitari, troppe per una zona a vocazione residenziale; poi sono arrivati i circoli afro e la moschea abusiva; ora, grazie al blitz della Polizia Locale di mercoledì, si scopre che ci sono anche i dormitori abusivi per clandestini e spacciatori, gestiti da una marocchina di 54 anni. Le attività perbene, legali, come la palestra, sono ormai minoranza. Risse, schiamazzi, litanie, atti vandali, furti, minacce, prostituzione, spaccio sono all’ordine del giorno e rendono il rione invivibile e pericoloso. Difficile credere che il proprietario dei capannoni non fosse a conoscenza di quanto avveniva e tutt’ora avviene all’interno del civico 18 di via Bernina, la famigerata area Funghi, dove ci risulta abbia addirittura il suo ufficio. Risolvere questa situazione non è una questione di destra o di sinistra ma semplicemente di buonsenso. Per questo abbiamo scritto una mozione, in collaborazione con i residenti, ove sono elencate 11 proposte concrete per riqualificare il rione. Mozione che sarà presto posta all’attenzione del Consiglio Comunale. Noi non ci arrendiamo! #dallapartedeiresidenti

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑