PROSSIMA TAPPA: CENTRO STORICO

🗓✍ I nostri instancabili volontari, in compagnia della Consigliera Comunale Eleonora Mosco, vi aspettano domani, giovedì 31 maggio, dalle 09:30 alle 12:30, in piazza dei Frutti per raccogliere le vostre lamentele e i vostri suggerimenti per migliorare il quartiere centro. La 9^ tappa di un ciclo di incontri che sta ottenendo un ottimo riscontro sia in termini di partecipazione che di segnalazioni ricevute. Non perdete questa opportunità per dire la vostra sulla zona in cui vivete, lavorate o studiate! #dallavostraparte #quartierialcentro

Annunci

PILLITTERI SI RIBELLA

Nella maggioranza qualcuno si ribella alla politica delle promesse e degli slogan targata Giordani-Lorenzoni. Il Sindaco prenda coscienza della complessa situazione dell’Arcella e metta in campo tutte le misure necessarie per rendere sicuro e vivibile il quartiere, cominciando dalla discussione / approvazione dalla nostra mozione per riqualificare il Borgomagno, depositata da mesi dal Consigliere Comunale ed amico Alain Luciani e dimenticata in un cassetto. #fattinonparole

8° TAPPA: GUIZZA

Operativi anche questa mattina tra i banchetti del mercato della GUIZZA per l’8^ tappa del nostro ciclo di incontri nei quartieri! Grazie a tutti voi che venite a dire la vostra sulle problematiche della zona, saremo la vostra voce con il Comune! #dallavostraparte #quartierialcentro

🆘 DEGRADO INACCETTABILE! 🆘

Dal centro alle periferie un’escalation di degrado inaccettabile! Per il sindaco (che ricordiamo ha la delega alla sicurezza) “la situazione è sotto controllo”; per i consiglieri comunali di maggioranza “era uguale o peggiore con Bitonci”. Ebbene, noi vorremmo invitarli a fare una passeggiata nei parchi pubblici cittadini, come i Giardini dell’Arena, dove ci sono più spacciatori e ladri di biciclette che bambini oppure a farsi un giretto per le vie e le piazze del centro, come appunto via Zabarella, dove i residenti e i commercianti esasperati potranno confermargli la degenerazione degli ultimi mesi. I cittadini chiedono “più controlli”, un richiesta che forse può sembrare banale ma che è l’unica soluzione possibile. Servono delle “sentinelle di sicurezza”, degli agenti armati, che pattuglino a piedi le zone a rischio, soprattutto nelle ore serali e notturne, coadiuvati da un sistema di videosorveglianza integrato e con la possibilità, al bisogno, di chiedere rinforzi immediati. E poi blitz continui, a sorpresa, in borghese. Basta lassismo e buonismo! Occorre far rispettare le regole e rimettere finalmente un po’ di ordine a Padova! #giordanisveglia

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑