AIUTIAMO LE GIOVANI COPPIE ITALIANE

L’assessore Nalin dice che l’aumento dei giovani stranieri a Padova è la soluzione per l’invecchiamento della popolazione e che incentivare le politiche di inclusione è un investimento per il futuro. Noi invece diciamo che il problema della bassa natalità non si risolve spostando tutta l’Africa in Italia ma mettendo le giovani coppie italiane nelle condizioni di creare una famiglia. Voi che ne pensate?

Annunci

IL FUTURO DELLA MOBILITÀ PADOVANA LO DECIDANO I PADOVANI

Le parole del Consigliere Foresta sono l’emblema di un’amministrazione sempre più autoreferenziale e lontana dai cittadini. Anziché “accorciare i tempi per la realizzazione della seconda linea del tram per non rischiare alle prossime elezioni”, la giunta avvii quanto prima una consultazione popolare sul tema che metta definitivamente la parola “fine” alla controversia. Una decisione così importante sul futuro della mobilità padovana può essere presa solo dai padovani. Basta imposizioni ideologiche frutto di accordi di palazzo!

TOLLERANZA ZERO PER CHI BIVACCA E LORDA IL VERDE PUBBLICO!

Ci uniamo alle proteste dei residenti di San Carlo e chiediamo al Sindaco di prendere provvedimenti urgenti al fine di ripristinare ordine, legalità e decoro al parco di piazzale Azzurri d’Italia. Il verde pubblico appartiene ai padovani e a tutti coloro che lo rispettano e ne hanno cura. Tolleranza zero per chi bivacca e lorda gli spazi comuni. La prossima settimana torneremo per un sopralluogo e pretendiamo di non trovare più questa situazione indecente.

BUON COMPLEANNO ORIANA!

90 anni fa nasceva a Firenze una grande donna. Una donna coraggiosa, determinata, lungimirante che non aveva paura di andare controcorrente e di sfidare i potenti della terra. Nasceva la più rivoluzionaria giornalista di tutti i tempi e senza dubbio una delle più grandi scrittrici del Novecento. BUON COMPLEANNO ORIANA!

“Se uno muore vuol dire che è nato, che è uscito dal niente, e niente è peggiore del niente: il brutto è dover dire di non esserci stato.” Oriana Fallaci

CORSO MILANO, IL MEA CULPA DI GIORDANI

Clamoroso mea culpa del Sindaco sulla nuova viabilità di corso Milano. Giordani sconfessa de facto le scelte ideologiche del suo vice. Ora, auspichiamo che la Giunta ritrovi il Buonsenso e faccia marcia indietro. Ci chiediamo però chi risarcirà i padovani dei soldi spesi per un progetto sbagliato in partenza. La nostra posizione per quella zona invece non cambia:
NO alle modifiche della viabilità di corso Milano e via Dante.
NO al passaggio della nuova linea del tram.
al parcheggio da 1000 posti auto alla Prandina.
ad autobus e navette elettriche.

VERGOGNATEVI!

Agli “artisti” che stamattina hanno organizzato questa pagliacciata in piazzale stazione per protestare contro il Ministro dell’Interno Salvini, vogliamo ricordare che la politica dei #portichiusi non solo ha ridotto gli sbarchi di immigrati irregolari (-85%) ma ha anche ridotto significativamente il numero di morti e dispersi in mare. A dirlo non siamo noi, ma i dati ufficiali dell’UNHCR.

ALLA PRANDINA SERVE UN PARCHEGGIO DA 1000 POSTI AUTO!

Da sempre siamo favorevoli alla conversione in parco di piazzale Boschetti, magari intitolandolo ad Oriana Fallaci, così come alla valorizzazione di piazza Insurrezione, eliminando il costosissimo parcheggio presente, tuttavia, riteniamo IMPRESCINDIBILE che sia garantita un’alternativa VALIDA per chi si reca in centro. In quest’ottica, una struttura da 1000 posti auto alla Prandina risulta l’unica soluzione possibile. Le proposte da 67 e 211 posti che leggiamo in questo articolo del Mattino di oggi sono irricevibili, quella da 492 già meglio ma comunque insufficiente, soprattutto considerando che la nuova viabilità di corso Milano e i nuovi orari della ztl hanno ulteriormente ridotto l’accessibilità al centro, danneggiando il piccolo commercio di vicinato e favorendo i grandi centri commerciali di periferia che godono di ampi parcheggi gratuiti. Voi cosa ne pensate?

SALVA UN AMICO!

Gli animali non sono giocattoli, sono esseri viventi che vanno accolti e rispettati in modo consapevole e responsabile. Sono fedeli compagni di vita che abbiamo scelto volontariamente di far entrare nelle nostre famiglie. Le vacanze estive non possono essere una scusa per disfarsene. È una questione di civiltà. In Italia e all’estero esistono numerose strutture in grado di ospitarli per brevi periodi o località turistiche che offrono servizi ad hoc per portarli con sé. Non solo, ci sono sempre più giovani che offrono servizi di Dog Sitting. L’abbandono è un atto infame e disumano che va contrastato e condannato con forza, senza se e senza ma. Per questo vi segnaliamo questo articolo, uscito sul Gazzettino di oggi, dove potete trovare tutti i riferimenti per denunciare i casi di abbandono e maltrattamento, contribuendo a salvare la vita dei nostri amici a quattro zampe. 

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑