SOLIDARIETÀ AD ELEONORA MOSCO

Esprimiamo la nostra solidarietà alla Consigliera Comunale ed amica Eleonora Mosco per le gravi minacce e gli insulti ricevuti in queste ore dai fan del cantante Fabri Fibra, che si conferma essere un pessimo esempio di musica e di vita. La violenza verso una donna, anche se verbale, va sempre condannata! Auspichiamo che la Magistratura intervenga quanto prima e che l’Amministrazione Comunale rivaluti l’esibizione di Capodanno del rapper in Prato della Valle. I valori sociali non sono negoziabili e non possono essere sacrificati per meri interessi economici.

CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE SERVE UNA SVOLTA CULTURALE

👠 Ogni 72 ore in Italia viene commesso un femminicidio, ogni 15 minuti avviene un caso di stalking o maltrattamenti. Disuguaglianze e violenze di tipo fisico, psicologico, economico che vanno contrastate con Leggi efficaci ma soprattutto con la formazione e la prevenzione. Serve una svolta culturale che parta dai giovani. La Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne non sia solo oggi, ma ogni giorno dell’anno.

PIÙ TASSE, PIÙ MULTE, PIÙ BUROCRAZIA

Per far quadrare il bilancio l’amministrazione comunale, anziché ridurre gli sprechi e ottimizzare le risorse (a partire dal costoso portavoce del Sindaco), ha approvato nuovi rincari per famiglie e turisti. Oltre all’aumento del 5,7% della TARI, di cui abbiamo già parlato in un precedente post, saranno colpite mense, musei, cimiteri e non solo. Un modus operandi che ricalca le orme del governo nazionale: più tasse, più multe, più burocrazia. Noi non ci stiamo e continueremo a sostenere politiche diametralmente opposte che mettano al centro i concittadini padovani e i loro bisogni.

SIAMO CON VOI!

Esprimiamo la nostra vicinanza ai cittadini veneziani che questa notte hanno dovuto fronteggiare l’acqua alta eccezionale e auguriamo un buon lavoro a tutti gli uomini e le donne della Protezione Civile e a quanti stanno dando il proprio supporto alla città. Coraggio, siamo tutti con Voi!

LA NOSTRA REPLICA SULLA SITUAZIONE DELL’ANSA BORGOMAGNO

Non abbiamo mai negato che all’interno della cosiddetta “Area Funghi” di via Bernina 18 siano presenti anche attività sane come le due palestre specializzate in arti marziali e arrampicata. A loro va il nostro incoraggiamento e il nostro plauso per la professionalità e l’impegno con cui attirano ogni giorno nel rione persone perbene, soprattutto giovani, che vogliono praticare sport. Tuttavia, dipingere l’Ansa Borgomagno come un paradiso del fitness, negando o sminuendo la presenza di attività, soprattutto serali e notturne, che rappresentano ormai da tempo punti di ritrovo per spacciatori e pregiudicati, significa negare spudoratamente la realtà o quanto meno ignorarla. Una realtà preoccupante, per non dire drammatica, che vivono ogni giorno sulla loro pelle i residenti e che evidentemente sfugge a coloro che si recano lì una o due ore al pomeriggio per praticare dei corsi e poi tornano a dormire a casa propria. Spaccio, risse, atti vandalici, disturbo della quiete pubblica, attività clandestine, occupazioni abusive, abbandono di rifiuti, sono solo alcuni dei problemi che interessano lo spicchio di territorio compreso tra Corso Tre Venezie e via Annibale da Bassano. Bene la costruzione del muro e della nuova bretella stradale (a spese della collettività) che senza dubbio attenuerà il via vai di pusher e ubriachi molesti nelle strette vie del rione ma che di certo non fermerà il degrado e la microcriminalità dilaganti né tanto meno la musica a tutto volume, gli schiamazzi e le litanie provenienti dai capannoni dell’Area Funghi. La nostra video-denuncia, basata sugli innumerevoli episodi di cronaca e sulle prove documentali fornite dai residenti, è INCONTESTABILE ed ha come unico obiettivo sensibilizzare l’opinione pubblica e spronare le Istituzioni a tutti i livelli affinché intervengano con un piano di riqualificazione complessivo e in tempi certi di cui gioverebbero tutti i portatori di interesse della zona. Basta nascondere la polvere sotto il tappeto! Basta con le proposte-spot che puntualmente cadono nel vuoto! Non sono più ammessi ritardi, omissioni o sottovalutazioni. L’Amministrazione Comunale inserisca tra le proprie priorità l’Ansa Borgomagno prima che si trasformi in una seconda via Anelli. Vigileremo!

 

L’ITALIA PIANGE PIERLUIGI E MATTEO

Chi sceglie di servire lo Stato è un eroe dei giorni nostri che con dedizione e sacrificio porta avanti una missione a difesa di tutti noi. Dedichiamo una preghiera commossa a Pierluigi e Matteo, i due agenti della Polizia uccisi ieri in una sparatoria avvenuta all’interno della Questura di Trieste ed esprimiamo la nostra vicinanza alle famiglie straziate dal dolore.

INVITO ALLA CONFERENZA “INSICUREZZA: REALTÀ O PERCEZIONE?”

Residenti e commercianti dell’Arcella, San Bellino, San Carlo e Pontevigodarzere vi aspettiamo numerosi giovedì 10 ottobre 2019 alle ore 20:45 presso la Sala Consiliare di via Curzola, 15 per una serata di approfondimento e confronto sui temi cruciali per il futuro del Quartiere 2, in primis la sicurezza. All’incontro, gratuito e aperto al pubblico, interverranno: Roberto Marcato (Assessore Regionale alla Sviluppo Economico), Luigi Tarzia (Presidente Commissione Sicurezza e Qualità della Vita – Comune di Padova), Ubaldo Lonardi (Vice Presidente Consiglio Comunale Padova), Andrea Rossi (Comitato “Il Miglio D’Oro all’Arcella”), Lucia Romagnoli (Comitato “Ansa Borgomagno”), Antonio Huaroto (Comitato “Vivere Bene a San Bellino”). A moderare il dibatto: Alberto Casagrande (Presidente Movimento del Buonsenso). Non mancate!

INTEGRAZIONE AL CONTRARIO?

A proposito delle proteste di alcune famiglie islamiche di Mestre che PRETENDONO l’abominevole carne halal nelle mense scolastiche…

“Quando sei in casa altrui devi accettare le regole di chi ti ospita, scoprire in quale misura ti vuole o non ti vuole, prevenirne le ostilità, scendere a patti con esse.” Oriana Fallaci

Siete d’accordo anche voi?

IL MODELLO PIAZZA DE GASPERI FUNZIONA E SI ALLARGA!

Il modello piazza De Gasperi funziona ed entro fine anno si allargherà a piazza Mazzini. Un esempio positivo di riqualificazione urbana frutto della collaborazione tra pubblico e privato. Il nostro plauso all’Ing. Massimo Pupa, nostro Socio e artefice dell’iniziativa, ai vigilanti di Sicuritalia e a tutte le Forze dell’Ordine per il loro straordinario impegno contro degrado e criminalità.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑