RIAPERTA LA STAZIONE DELLE BICICLETTE A BORGOMAGNO

Amici ciclisti, come promesso dall’Assessore Grigoletto, lunedì ha riaperto la stazione delle biciclette a Borgomagno. Un servizio del Comune di Padova, con la collaborazione della cooperativa ReFuture e dell’associazione La Mente Comune, che offre riparazioni, vendite e noleggio di biciclette rigenerate a prezzi vantaggiosi. Non solo: è possibile trovare lucchetti, accessori e pezzi di ricambio usati anche storici o vintage. Un’alternativa low cost e legale allo smercio di biciclette rubate nonché un contributo alla sostenibilità ambientale e sociale.

Elisabetta Beggio 
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista ‪‎Bitonci Sindaco‬

UNA MARCIA IN PIÙ PER IL TRASPORTO CITTADINO

Ieri, in Prato della Valle, durante la presentazione dei primi 17 autobus della nuova flotta BusItalia Veneto, il Sindaco Massimo Bitonci ha annunciato che il servizio di trasporto pubblico godrà di un notevole miglioramento. Ha dichiarato però che potrebbe profilarsi un rincaro del biglietto di tram e autobus urbani da gennaio 2016. Si passerebbe dall’attuale tariffa di 1,30 euro a 1,50. L’aumento, spiega il Primo Cittadino, sarebbe dovuto principalmente alla nascita del biglietto unico che coprirà anche la prima cintura urbana. Dunque i pendolari che provengono da Albignasego, Selvazzano, Rubano, Limena, Vigodarzere, Cadoneghe, Ponte San Nicolò, Saonara (per citarne alcuni) non dovranno più pagare un doppio biglietto, ma potranno viaggiare con il biglietto unico che costerà probabilmente 2,20 euro (attualmente vanno da 1,30, da 0 a 5 km di distanza, fino ai 3,10 euro dai 12 ai 20 km). Si sta pensando inoltre di estendere la durata da 75 a 90 minuti. Nessun ritocco invece per quanto riguarda gli abbonamenti e le agevolazioni previste per studenti e anziani. Sarà una flotta “anti portoghesi”, poiché si potrà salire sull’autobus solo dall’entrata dove c’è l’autista che potrà così tenere sotto controllo eventuali furbetti senza biglietto. I bus, di categoria Euro 6, assicurano benefici anche per l’ambiente, con livelli di emissioni di gas inquinanti conformi a quanto previsto dalla normativa europea, con un abbattimento del 99% delle emissioni di particolato e del 97% delle emissioni di ossidi di azoto rispetto ai vecchi bus Euro 0. Una scelta di compromesso che implica un sacrificio ma che è volta a migliorare la qualità dell’offerta del trasporto pubblico andando incontro alle esigenze di studenti e lavoratori.

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista Bitonci Sindaco

AL VIA LA PROGETTAZIONE DEL PARCO DELLE MURA

mura_padovaAccogliamo con soddisfazione l’impegno dell’Amministrazione Comunale relativamente al restauro e alla valorizzazione delle ‪mura‬ cittadine. Nei prossimi tre mesi inizieranno le progettazioni esecutive che precedono l’inizio dei lavori. La cantierizzazione è prevista tra la fine dell’anno e febbraio 2016. Il primo intervento riguarderà il tratto compreso tra il Bastione dell’Arena e la Golena San Massimo, una scelta strategica dal punto di vista turistico sia fluviale che museale. Per gli interventi sono previsti in totale 4 milioni, metà stanziati dal Comune di Padova e i restanti dalla Fondazione Cariparo, disponibile a partecipare al finanziamento del progetto nel suo insieme anche per gli anni a venire. Una pianificazione a lungo termine, dunque, che prevede un decennio di lavori ma anche risultati riscontrabili e percorsi utilizzabili prima. Nel piano del Sindaco Massimo Bitonci e dell’Assessore all’edilizia monumentale Fabrizio Boron oltre al recupero e alla conservazione dei vecchi tracciati e delle costruzioni superstiti c’è l’uso collettivo delle mura. L’idea è quella di promuovere un percorso ciclo-pedonale di visita interno e fluviale esterno, accompagnato da nuovi locali galleggianti. Finalmente, dopo decenni di abbandono e incuria, verrà restituito alla città e ai suoi visitatori un patrimonio di storia, cultura e arte di grandissimo valore: con 11 km di sviluppo, diciannove bastioni e sei porte superstiti, le mura rinascimentali di Padova sono, per dimensioni, il più grande monumento della città che le precedenti amministrazioni hanno nascosto sotto erbacce, fango e rifiuti.

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista ‪‎Bitonci Sindaco‬

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA: APPUNTAMENTO CON L’ARTE

villa2Sabato 21 e domenica 22 marzo tornano le Giornate di Primavera del FAI, giunte quest’anno alla ventitreesima edizione. Un’occasione unica per riscoprire il fascino della terra in cui viviamo, le sue bellezze più segrete, luoghi meravigliosi che di solito non sono aperti al pubblico e che, in via straordinaria, tornano a rivelarsi. Una grande manifestazione dedicata a tutti coloro che hanno a cuore il patrimonio storico, artistico e naturale del nostro Paese. L’iniziativa apre ai visitatori chiese, ville, borghi, palazzi, aree archeologiche, castelli, giardini, studi televisivi, ma anche luoghi di archeologia industriale, caserme, archivi musicali e scuole militari. Quest’anno sono oltre 780 i luoghi aperti nelle diverse regioni italiane, visitabili con un contributo libero. Nella nostra città sarà aperta Villa Giusti del Giardino (via Armistizio 277): sabato dalle 10.30 alle 12.30 ingresso riservato ai soci FAI, per tutti sabato dalle 15 alle 17 e domenica dalle 10.30 alle 17.30. Visite anche a Palazzo Orsato de Lazara Giusti del Giardino (via San Francesco 87): sabato dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30, domenica dalle 10 alle 17.30. In provincia apre al pubblico l’impianto idrovoro di Santa Margherita di Codevigo (via Idrovora), esempio di ingegneria idraulica di fine Ottocento. Con l’occasione si potrà visitare anche il museo della Bonifica. L’impianto sarà aperto sabato dalle 14.30 alle 21.30 e domenica dalle 10.30 alle 17.30. In occasione delle Giornate di Primavera vengono inoltre organizzati numerosi eventi nei Beni del FAI, i numerosi luoghi in tutta Italia di cui il Fondo Ambiente si prende cura; sono previste originali visite guidate, momenti di festa, aperitivi, musica e degustazioni. I fondi raccolti saranno impiegati per gli scopi statutari della Fondazione e in particolare per la manutenzione dei Beni FAI aperti al pubblico. Le Giornate, infatti, oltre a essere un momento di incontro prezioso ed emozionante, sono anche un’importante occasione di condivisione degli obiettivi e della missione della Fondazione. Tutti possono dare il loro sostegno attraverso l’iscrizione annuale, per avere sconti, omaggi e opportunità e in occasione delle Giornate FAI di Primavera per visite esclusive e per corsie preferenziali, oppure con un contributo libero, o ancora con l’invio di un SMS solidale al numero 45507, attivo dal 16 al 22 marzo. Si possono donare 2 euro da cellulari o 2 euro con chiamata da rete fissa. Per l’elenco completo dei siti aperti e per tutte le informazioni: sito Internet www.giornatefai.it. Si può inoltre scaricare dagli store di Google e Apple l’app gratuita delle Giornate FAI di Primavera (www.appgiornatefai.it), capace di riconoscere la nostra posizione e di indicare in mappa i luoghi più vicini a voi da visitare.

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista Bitonci Sindaco‬

PADOVA CITTÀ D’ACQUE: VALORIZZIAMO LE VIE FLUVIALI CON LOCALI GALLEGGIANTI

PORTA PORTELLOVia libera definitivo del Consiglio Comunale alla variante del piano regolatore proposta dal sindaco Massimo Bitonci che prevede la possibilità di costruire strutture che valorizzino i corsi d’acqua e le aree golenali. Sarà quindi possibile allestire manufatti galleggianti da adibire a strutture per il tempo libero ed il ristoro su modello di Amsterdam. Una formula già sperimentata con successo a Cittadella dal 2011. Ogni progetto sarà vagliato dall’amministrazione senza condizioni preliminari e poi votato dal Consiglio. La tutela dei corsi d’acqua e del verde pubblico è un diritto-dovere di tutti ed un tema per cui il Movimento si è sempre battuto in prima linea. Avanti così!

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova

 Consigliera Comunale – Lista Bitonci Sindaco

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑