NO, NON VA BENE COSÌ!

Per Giordani la nuova viabilità di Corso Milano “va bene così”, per residenti, commercianti e pendolari invece NO, in primis per le lunghe code che si formano sia per chi transita in via Orsini, sia per chi arriva da Chiesanuova, ma non solo. All’inizio dell’estate confidavamo che questo progetto “sperimentale” fosse rivisto, ascoltando i portatori d’interesse della zona. Oggi, invece, purtroppo constatiamo che si tratta dell’ennesima scelta ideologica calata dall’alto e su cui non si intende fare marcia indietro. Una scelta che continuerà a vederci fermamente contrari.

GRAZIE!

Grazie a tutti coloro che hanno partecipato alla conferenza di ieri sera e ai cinque Relatori con cui abbiamo approfondito i temi caldi del Centro storico: sicurezza, viabilità e commercio. Prossimo appuntamento giovedì 10 ottobre all’Arcella… presto tutti i dettagli!

TORNA L’INCUBO SPACCATE A PADOVA

Danni, incassi rubati, impotenza e rabbia. Torna l’incubo spaccate a Padova. Come intervenire? Ne parleremo questa sera alle 20:45 in sala “Caduti di Nassiriya” (piazza Capitaniato, 20) nel corso della conferenza “Sicurezza, viabilità, commercio: problematiche e prospettive del Centro storico”. Interverranno: ELEONORA MOSCO (Consigliere Comunale, già Vice Sindaco e Assessore al Commercio), MASSIMILIANO PELLIZZARI (Presidente ACC), BRUNA GALLO (Presidente Associazione Gattamelata), MASSIMO PUPA (per il Comitato dei residenti di piazza De Gasperi) e MAURIZIO FRANCESCON (Direttore Confesercenti Padova). Vi aspettiamo!

TOLLERANZA = LEGITTIMAZIONE: SGOMBERO SUBITO!

Dopo la recente occupazione dell’ex supermercato Famila di via Fornace Morandi, prosegue “l’offensiva estiva” del C.P.O. Gramigna che questa mattina si è appropriato di uno stabile in via Vicenza. Ennesimo sopruso ai danni degli onesti cittadini padovani. Le Istituzioni, Comune in primis, reagiscano con fermezza poiché la tolleranza rischia di trasformarsi in legittimazione. Spesso sentiamo Giordani usare, anzi, abusare della parola “buonsenso” ma il Buonsenso, caro sindaco, può essere solo lo sgombero immediato di questi delinquenti!

ALLA PRANDINA SERVE UN PARCHEGGIO DA 1000 POSTI AUTO!

Da sempre siamo favorevoli alla conversione in parco di piazzale Boschetti, magari intitolandolo ad Oriana Fallaci, così come alla valorizzazione di piazza Insurrezione, eliminando il costosissimo parcheggio presente, tuttavia, riteniamo IMPRESCINDIBILE che sia garantita un’alternativa VALIDA per chi si reca in centro. In quest’ottica, una struttura da 1000 posti auto alla Prandina risulta l’unica soluzione possibile. Le proposte da 67 e 211 posti che leggiamo in questo articolo del Mattino di oggi sono irricevibili, quella da 492 già meglio ma comunque insufficiente, soprattutto considerando che la nuova viabilità di corso Milano e i nuovi orari della ztl hanno ulteriormente ridotto l’accessibilità al centro, danneggiando il piccolo commercio di vicinato e favorendo i grandi centri commerciali di periferia che godono di ampi parcheggi gratuiti. Voi cosa ne pensate?

DALLA PARTE DI BARISTI E RISTORATORI: SÌ A TAVOLINI E PLATEATICI!

Il Movimento del Buonsenso è nato nell’estate 2012, combattendo al fianco dei bar del centro storico contro l’assurda ordinanza Zanonato che imponeva il coprifuoco a mezzanotte. La nostra convinzione era ed è che una città viva è una città più sicura. Oggi, come allora, le nostre piazze sono a rischio “desertificazione” a causa delle scelte folli dell’amministrazione comunale e dei vincoli della Soprintendenza. La nuova ztl, le modifiche alla viabilità di corso Milano, l’aumento della TARI per gli esercenti e la riduzione di tavolini e plateatici, stanno mettendo in ginocchio baristi e ristoratori. Un accanimento sconsiderato contro cui ci batteremo con la stessa determinazione di 7 anni fa.

VIABILITÀ CORSO MILANO: L’AMMINISTRAZIONE RITROVI IL BUONSENSO

Apprendiamo che la nuova viabilità che ha stravolto corso Milano, scontentando sia i residenti che i commercianti, è costata alla collettività ben 500MILA EURO. Una cifra spropositata soprattutto considerando che doveva trattarsi di una “sperimentazione”. L’ennesimo progetto calato dall’alto senza valutare le conseguenze ossia più traffico, più inquinamento e meno introiti per i negozi. L’amministrazione ritrovi il Buonsenso e studi una soluzione alternativa coinvolgendo i portatori di interesse della zona. Basta scelte ideologiche sulla pelle dei padovani!

[Foto di Luca Giarrizzo, pubblicata sul gruppo “Politica padovana” venerdì 31 maggio]

GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA

Il nostro tour dei quartieri continua! Questa settimana faremo tappa a MORTISE, CENTRO STORICO E SACRA FAMIGLIA per raccogliere le problematiche e le proposte dei residenti e portarle all’attenzione delle Istituzioni cittadine.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑