L’ITALIA PIANGE PIERLUIGI E MATTEO

Chi sceglie di servire lo Stato è un eroe dei giorni nostri che con dedizione e sacrificio porta avanti una missione a difesa di tutti noi. Dedichiamo una preghiera commossa a Pierluigi e Matteo, i due agenti della Polizia uccisi ieri in una sparatoria avvenuta all’interno della Questura di Trieste ed esprimiamo la nostra vicinanza alle famiglie straziate dal dolore.

Annunci

INACCETTABILE MORIRE ANDANDO AL LAVORO

Esprimiamo il nostro cordoglio alle famiglie delle vittime e la nostra vicinanza ai feriti del terribile incidente ferroviario avvenuto questa mattina a Pioltello. Non si conoscono ancora le cause ufficiali della tragedia, ma dalla dinamica sembra essersi trattato di un cedimento strutturale della rete. Nel 2018 morire andando al lavoro è inaccettabile. La manutenzione delle linee, non solo quelle dell’alta velocità, dovrebbe essere una priorità in qualunque paese civile ed evoluto.

ORA TOCCA A NOI PIANGERE

e27200c42d95ba33206a10211f8862cb.jpg

Ora tocca a noi piangere. Nove italiani torturati perché indossavano i jeans e non conoscevano i versetti del Corano, e poi brutalmente uccisi. Non c’è pietà in questa dannata guerra scatenata in nome di Allah. Renzi dichiara che non arretreremo. Bene, ci dica qual è la sua strategia per difendere gli italiani da questi vili attacchi che ci stanno piegando sempre di più. Qui si muore, cari governanti! Ci uccidono con sprezzo della vita, inneggiando alla grandezza del loro delirante dio. Cosa dobbiamo aspettarci prima che si cambi la politica dell’accoglienza ad ogni costo, prima che oltre confine arrivi il segnale che in Italia non sono più tollerate queste orde di immigrati? Ora più che mai dobbiamo difendere le frontiere esterne e monitorare quelle interne all’Unione Europea, effettuare controlli a tappeto in tutte le realtà islamiche presenti nel nostro Paese e censirle. Non solo: è indispensabile creare un albo degli Imam, con sottoscrizione di un protocollo di trasparenza, e imporre l’uso della lingua italiana nelle moschee. Tolleranza zero, inoltre, per chi gira con burqa o niqab nelle nostre strade, scuole, ospedali! Non siamo noi a doverci integrare in casa nostra. Si adeguino alle nostre leggi o tornino da dove sono venuti! Dobbiamo dire basta alla miopia ideologica e al finto buonismo progressista italiano ed europeo di sinistra, che in questi anni ha contribuito a trasformare l’Europa in Eurabia, ossia terra fertile per tutti coloro che vogliono venire a predicare l’odio fondamentalista islamico. Difendiamo i valori di libertà e democrazia che abbiamo conquistato nei secoli. Onore ai morti e solidarietà alle famiglie colpite da questa immane tragedia.

PIANGIAMO LA MORTE DI UN ALTRO IMPRENDITORE PADOVANO

giampietro franco

Davvero non è possibile rimanere indifferenti a certe notizie. Ancora una morte assurda. Un uomo di 70 anni, Giampietro Franco, titolare dell’azienda “My Skin” di Cadoneghe, con lucida premeditazione si è tolto la vita nel suo il ufficio. Dai primi accertamenti risulta che la sua attività fosse in sofferenza. Dolore, stanchezza, solitudine. Per arrivare a compiere un gesto così estremo, senza ritorno, significa che l’angoscia è insopprimibile. Ha lasciato lettere ai parenti, di carattere personale e pratico. Piangiamo un altro imprenditore e ci uniamo al dolore della famiglia. Fatti del genere non dovrebbero mai più accadere. 

 

FIACCOLATA DI SOLIDARIETÀ

fiaccola_35300_1176Questa sera alle ore 20:30 a Padova (partenza da Palazzo Moroni) si terrà una fiaccolata di solidarietà al Popolo francese e alle vittime innocenti del fondamentalismo islamico. Cittadini, forze civili e politiche insieme contro la violenza. Un’iniziativa simbolica per esprimere il nostro cordoglio, la nostra vicinanza, il nostro dolore, nel segno di quei valori che contraddistinguono la nostra civiltà, oggi sotto attacco. Vi aspettiamo!

EGIDIO MASCHIO: PIANGIAMO LA MORTE DI UN GRANDE IMPRENDITORE

11709503_776607669118865_3600521586943340037_nÈ lo stabilimento di via Marcello a Campodarsego il luogo in cui si stanno celebrando i funerali di Egidio Maschio, cofondatore e presidente della multinazionale di attrezzature agricole Maschio-Gaspardo, toltosi la vita mercoledì con un colpo di fucile al petto. Una morte drammatica che riaccende i riflettori su un fenomeno in crescita. Dal 2011 ad oggi i suicidi di imprenditori e disoccupati sono più che raddoppiati. Erano 89 i casi nel 2012, saliti a 149 nel 2013 e arrivati a 201 lo scorso anno, la maggior parte nel nordest. Debiti, fallimenti, licenziamenti. Difficile trovare risposte quando la crisi entra prepotentemente nella propria vita. E la disperazione a volte spinge a gesti estremi. Con la morte di Egidio Maschio muore il modello imprenditoriale veneto, finisce quella “rivoluzione del capitalismo popolare” che ha reso, nei decenni passati, la nostra regione la punta di diamante del Paese. Egidio Maschio era un uomo che dal niente ha costruito un impero e che con fierezza ha portato l’azienda ad avere 2.000 dipendenti. E lui sentiva forte la responsabilità verso quelle famiglie! L’impresa godeva di un potenziale di crescita. Negli ultimi anni, acquisizioni e investimenti sono stati importanti. L’obiettivo di fatturato per l’anno in corso, 290 milioni, sarà facilmente raggiunto secondo i dati e il portafoglio ordini. Eppure quel fucile lo ha imbracciato, freddamente e con lucido calcolo. Padova piange un grande imprenditore, un grande lavoratore che ha speso la vita per creare benessere per se stesso e per i suoi collaboratori. Questa infausta morte peserà sulla coscienza di qualcuno. Un governo incapace di mettere il mondo dell’impresa nelle condizioni di non essere vessato e le banche che, a fronte di garanzie solide e crescenti, assillano e umiliano per indurre a “rientrare”. Qualcosa deve cambiare di certo: questo sistema non può più reggere e la morte di Maschio ne è un chiaro segnale. Esprimiamo con grande dolore il nostro cordoglio alla famiglia. Possa la sua anima riposare in pace.

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista ‪‎Bitonci Sindaco‬

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑