TOLLERANZA ZERO PER LE OCCUPAZIONI ABUSIVE

Esprimiamo la nostra solidarietà ai volontari dell’associazione “Sordi Veneto”, accerchiati e minacciati dai militanti del centro sociale Gramigna. Atti intimidatori come questo non possono essere tollerati e vanno perseguiti con estrema severità. Chiediamo alle Istituzioni locali e nazionali TOLLERANZA ZERO per chi occupa abusivamente immobili pubblici o privati. Occorre censire e sgomberare senza tregua questi spazi, se necessario con l’ausilio dell’Esercito, affinché venga ripristinato uno stato di legalità e diritto.

MEMORIA CORTA

Il Presidente francese Macron e il suo partito definiscono l’Italia cinica, irresponsabile e persino “vomitevole” per la gestione del caso Aquarius. Forse prima di farci la morale dovrebbero fare ammenda per le centinaia di uomini, donne, bambini e anziani costretti per mesi a vivere accampati sulle scogliere di Ventimiglia dopo che la Francia ha blindato i confini. #memoriacorta

CHI RAPPRESENTA COTTARELLI? CERTAMENTE NON IL POPOLO ITALIANO!

Cari amici e care amiche che seguite la pagina, ci chiediamo e vi chiediamo: chi rappresenterà Cottarelli al G7 della prossima settimana, al Consiglio europeo di fine giugno e al summit Nato dell’11 e 12 luglio oltre a se stesso, a Mattarella e al PD? Con quale credibilità e autorevolezza, un premier sfiduciato prima ancora del giuramento, parteciperà a questi tre importanti e delicati vertici internazionali? Di certo non parlerà a nome del popolo italiano che NON lo ha eletto, NON lo ha scelto, NON lo ha voluto. #democraziasospesa #alziamolatesta #primagliitaliani

DAL GOVERNO 56 MILIONI PER LE NUOVE LINEE DEL TRAM: VERITÀ O PROPAGANDA?

La tragicomica accoppiata Giordani-Lorenzoni, supportata dai soliti giornali amici, continua a blaterare in merito ai presunti fondi governativi per la realizzazione della seconda linea del tram. Peccato che del finanziamento di 56 milioni non ci sia traccia nella Legge di Bilancio e dunque risulti essere una mera promessa elettorale che speriamo non si concretizzi mai! #notram #bastarotaie

Ecco l’opinione dei padovani che hanno risposto al nostro sondaggio in merito.

MISSIONE IN LIBIA: ENNESIMO SPOT?

Via libera della Camera alla missione di supporto alla Guardia Costiera libica per il contrasto dell’immigrazione clandestina. Dopo anni di lassismo e migliaia di sbarchi e morti nel Mediterraneo, improvvisamente la sinistra prende coscienza dell’emergenza in corso, guarda caso proprio dopo il flop delle recenti elezioni amministrative e con l’avvicinarsi delle politiche. Un intervento che ha tutta l’aria di essere l’ennesimo spot di una maggioranza alla deriva e ormai prossima allo sfratto. Ci ricrederemo solo di fronte ai FATTI. Ad oggi l’unica certezza sono gli oltre 95.000 migranti, per la stragrande maggioranza CLANDESTINI, giunti nel nostro Paese da inizio anno e sparpagliati insensatamente in tutte le Regioni. Voi che ne pensate?

NO IUS SOLI, NÉ ORA NÉ MAI.

Lo ius soli ha distrutto l’identità nazionale di molti Stati europei, primo fra tutti la Francia, con le conseguenze che tutti noi conosciamo. La cittadinanza va meritata, conquistata, non può essere regalata o peggio svenduta per meri fini elettorali. Non si può diventare italiani per legge. Essere italiani significa appartenere a un popolo con cultura, storia, usi, costumi e tradizioni comuni. La sinistra ha una visione distorta dell’integrazione secondo la quale non sono gli immigrati a doversi adeguare alle leggi e alle usanze italiane, ma gli italiani a dover tollerare le usanze degli stranieri. In un momento storico caratterizzato da un’immigrazione fuori controllo, approvare una legge di questo tipo significa condannare a morte il nostro Paese. La storia è piena di esempi di antichi popoli e culture scomparsi a causa dell’invasione incontrollata di altri e ciò deve esserci di insegnamento. Un conto è accogliere chi fugge dalla guerra (5%), un altro spalancare le porte a tutta l’Africa e riconoscergli diritti prima ancora che doveri. Per queste ragioni il Movimento del Buonsenso dice NO allo ius soli e, qualora fosse approvato dalla maggioranza abusiva che occupa il Parlamento italiano, sosterrà qualunque raccolta firme per chiedere un referendum abrogativo.

L’ONDATA MIGRATORIA SI “RADICALIZZA”

“Rischio di radicalizzazione”, “conquista della cristianità”, “pressante campagna intimidatoria”, “derive criminogene ed islamico-radicali dei migranti”, “possibile transito di estremisti in Europa attraverso la rotta libica”. Sono questi i principali passaggi della relazione annuale dell’intelligence italiana presentata ieri al Parlamento. In una sola parola “EURABIA”, la profezia di Oriana Fallaci di oltre 15 anni fa. Concetti che noi ribadiamo da tempo nel tentativo di sensibilizzare l’opinione pubblica e di provocare una reazione nella classe politica che ci governa e che finora ha preferito chiudere gli occhi ed illudersi che andasse tutto bene. Quante volte l’ex Ministro dell’Interno Alfano ha smentito che tra i “profughi” (per lo più clandestini) potessero nascondersi potenziali terroristi? Quante volte la Presidente della Camera Boldrini ha inneggiato all’accoglienza indiscriminata in nome di un umanitarismo (leggi: buonismo) che non ha alcuna ragion d’essere? Appellarci a questi personaggi è fiato sprecato, attendiamo fiduciosi che un nuovo Governo (legittimo!) assuma la guida del Paese e intervenga con forza sul fronte della sicurezza e della giustizia. Vogliamo mettere la parola fine a questo flusso interminabile e incontrollato di immigrati irregolari, vogliamo regole severe per i luoghi di culto islamici, vogliamo che le nostre radici giudaico-cristiane, fondamento stesso della nostra civiltà, vengano difese. Voi che ne pensate?

QUESTIONI DI BILANCIO

Al contrario del bilancio nazionale (gestione Letta-Renzi-Gentiloni-Padoan), che ogni anno chiude con un ulteriore aumento del debito pubblico (oltre 300 miliardi di euro solo tra il 2011 e il 2016), il Bilancio Consuntivo 2016 del Comune di Padova (gestione Bitonci) chiude con un avanzo di 6 milioni di euro. Altro che i 30 milioni di buco tanto sbandierati nelle scorse settimane dal PD e pubblicizzati dal solito quotidiano locale che ormai ha perso totalmente il contatto con la realtà. Noi abbiamo abbassato le tasse locali lasciando i conti in ordine, il Governo invece ha aumentato la pressione fiscale continuando a generare deficit. Qual è il modello che funziona?

INACCETTABILE: ANCORA TASSE SULLA BENZINA!

Trovo davvero inaccettabile che dal 1935 ogni volta che c’è un ammanco nelle casse dello Stato ci si inventi una nuova accisa sui carburanti. In queste settimane, infatti, il Governo, per far fronte alle pressioni di Bruxelles, starebbe studiando un decreto che aumenterà di 2 centesimi il prezzo della benzina. L’ennesimo balzello temporaneo, destinato a diventare permanente. Basti pensare che nel 2017 continuiamo a pagare per il finanziamento della guerra d’Etiopia, combattuta oltre 80 anni fa! Ancor più inaccettabile, per non dire grottesco, che alcuni Deputati del PD abbiano depositato in Parlamento una mozione per bloccare l’aumento delle accise. Forse non si sono ancora resi conto di essere al Governo del Paese da quasi 4 anni? Ridicoli! Lo scorso anno abbiamo lanciato un appello ai signori di Roma chiedendo di abolire le accise più vecchie di 20 anni e di esentare le restanti dall’IVA. In questo modo risparmieremmo circa 0,33 euro al litro e porteremmo il prezzo del carburante in linea con gli altri Paesi europei. Un risparmio medio per famiglia di 400 euro all’anno che senz’altro potremmo impiegare in modo migliore. A distanza di mesi la nostra proposta non cambia. Se anche tu sei stanco di questa truffa legalizzata e vuoi sostenerci, CONDIVIDI questo post sul tuo profilo Facebook! Per approfondire: clicca qui! 

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Già Consigliere Comunale – Lista Bitonci Sindaco

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑