LA NOSTRA SOLIDARIETÀ AL SINDACO DI CADONEGHE: AVANTI COSÌ!

Esprimiamo la nostra solidarietà al Sindaco di Cadoneghe Marco Schiesaro per le gravi minacce ricevute in queste ore e lo incoraggiamo a proseguire sulla buona strada intrapresa. I campi rom non sono “terra di nessuno” ma territorio dello Stato italiano su cui vige e va rispettata la nostra Legge. La cultura o supposta cultura di un popolo non può e non deve essere una giustificazione per continuare a tollerare situazioni di degrado ed illegalità. Avanti tutta! Gli italiani, i veneti e i padovani perbene sono con te!

SOLIDARIETÀ AD ELEONORA MOSCO

Esprimiamo la nostra solidarietà alla Consigliera Comunale ed amica Eleonora Mosco per le gravi minacce e gli insulti ricevuti in queste ore dai fan del cantante Fabri Fibra, che si conferma essere un pessimo esempio di musica e di vita. La violenza verso una donna, anche se verbale, va sempre condannata! Auspichiamo che la Magistratura intervenga quanto prima e che l’Amministrazione Comunale rivaluti l’esibizione di Capodanno del rapper in Prato della Valle. I valori sociali non sono negoziabili e non possono essere sacrificati per meri interessi economici.

VIA I PARCHEGGIATORI ABUSIVI DALL’OSPEDALE!

Chiediamo al sindaco Sergio Giordani, che ricordiamo avere la delega alla sicurezza, di prendere provvedimenti urgenti per stroncare la presenza dei parcheggiatori abusivi nigeriani e senegalesi, con tutta probabilità clandestini, che da fin troppo tempo infestano via Ospedale civile e via San Massimo. È assolutamente inaccettabile che chi si reca al nosocomio per delle cure o per far visita ad un familiare sia di fatto costretto, oltre a pagare la sosta, a versare l’obolo a questi “signori”, come se fosse un fatto normale. Molti cittadini, come noi, si ribellano e parcheggiano altrove, altri sbuffano ma poi si piegano a questo vero e proprio racket per evitare ritorsioni sull’auto, altri ancora, invece, come riporta Il Gazzettino di oggi, si dicono soddisfatti del servizio reso dagli africani e addirittura prenotano il posto il giorno prima, rendendosi così complici e alimentando questo business illegale. Occorre abbattere questa piaga sociale prima che si diffonda e diventi una vera e propria emergenza come a Napoli, dove si contano oltre 400 zone tra città e provincia in mano ai parcheggiatori abusivi. Il tempo degli annunci e degli slogan è finito! #difendiamolalegalità

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑