VIA LE TASSE COMUNALI A CHI RIAPRE UN NEGOZIO CHIUSO DA PIÙ DI UN ANNO

Via le tasse comunali a chi scommette sulla riapertura di un negozio sfitto da più un anno. È quanto prevede il progetto “Riapriamo con te!” presentato dall’assessore al commercio e ai tributi Antonio Bressa assieme ai rappresentanti delle categorie economiche della città e approvato ieri dalla Giunta. Il nostro plauso a questa ottima iniziativa per rivitalizzare il piccolo commercio cittadino e contrastare il fenomeno dei vuoti commerciali, soprattutto in quelle aree che hanno risentito maggiormente della crisi. Ora, auspichiamo che venga definitivamente abbandonato il progetto ztl del vice sindaco Lorenzoni che prevede varchi attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e il pagamento di un pedaggio tra i 5 e i 10 euro per l’accesso al centro storico. Una follia che non risolverebbe i problemi legati all’inquinamento e danneggerebbe soprattutto i bar e i ristoranti. In un contesto competitivo dove i negozi di vicinato sono messi a dura prova dall’e-commerce da un lato e dalla grande distribuzione dall’altro, occorre garantire maggiore accessibilità e risolvere i problemi legati alla mancanza di posti auto, magari con la realizzazione di un maxi parcheggio sull’area dell’ex caserma Prandina com’era nelle intenzioni della precedente amministrazione.

Annunci

RAGGIUNTO ACCORDO SULLA PATENTE A PUNTI: A PADOVA RITORNA LA MOVIDA

10930844_717533785026254_6245261862879524990_nFinisce il ‪coprifuoco‬. Dopo due ore di confronto serrato è stato raggiunto l’accordo tra amministrazione e associazioni di categoria. La patente a punti sarà obbligatoria solo per i ‪‎locali‬ del centro (fascia 1) che potranno chiudere alle 2 anziché a mezzanotte. Almeno per il primo anno, sarà facoltativa invece per i ‪‎bar‬ del resto del territorio (fascia 2) che potranno prolungare l’‪‎orario‬ di apertura alle 5. Rivisto anche l’obbligo del vigilante che potrà essere individuato in una persona interna al locale (ad esempio il titolare) che, in caso di situazioni di criticità, si prenderà la responsabilità di intervenire per ripristinare l’ordine e la sicurezza. Ridotto ai soli bicchieri di plastica l’obbligo di marchiatura con il logo del locale. Aumentato a 15 il numero degli ‪‎eventi‬ che potranno essere organizzati nell’arco dell’anno (prima erano 10). Ridotte le superfici (da 50 a 40 metri) per l’apertura di nuovi esercizi. Cancellato il divieto di vendere bottiglie di vetro per asporto che però dovranno essere sigillate. Alleggerite anche le penalità: alla prima infrazione scatterà la sanzione pecuniaria, mentre quella amministrativa con relativa riduzione dei punti e chiusura temporanea del plateatico, arriverà alla seconda violazione. Non solo, ritoccato anche il fronte premiale con 5 punti all’anno anziché 2 per permettere ai locali virtuosi di accedere alle agevolazioni fiscali su ‪‎Tares‬ e ‪Cosap‬ già dopo 24 mesi. La prossima settimana è previsto il passaggio del nuovo ‪regolamento‬ in commissione, quindi in Consiglio Comunale per l’approvazione definitiva. Un risultato di buonsenso e una vittoria per tutta la città che già dalla prossima primavera-estate tornerà ad avere una vita notturna regolamentata da criteri di buona logica e condivisione. Come presidente e portavoce del Movimento del Buonsenso, che nel 2013 ha raccolto oltre 6000 firme per chiedere di rivedere l’orario di chiusura dei locali, non posso che esprimere la mia soddisfazione per questo importante traguardo raggiunto.

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista ‪‎Bitonci Sindaco‬

VERSO L’ACCORDO SULLA PATENTE A PUNTI

vita padovaIn risposta alle sollecitazioni giunte dall’APPE in merito al nuovo regolamento / patente a punti per i bar, l’assessore Mosco specifica che si tratta di una bozza che cercherà la piena sintonia con la categoria interessata. Si profilano le seguenti modifiche: prolungamento dell’orario di apertura fino alle ore 5 nelle zone fuori dal centro, fino alle 2 in centro. Possibilità di rendere facoltativa la patente a punti nel locali del centro storico i quali potranno rimanere legati alle regole attuali. Niente obbligo di loghi sui bicchieri. Premialità: agevolazioni fiscali OSAP che si aggiungono al taglio della TARI del 5,2% deliberato per il 2015. A breve una tavola rotonda tra le istituzioni e i rappresentanti APPE per trovare il giusto accordo affinché il regolamento e la patente a punti siano strumenti condivisi e di utilità per tutti.

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista Bitonci Sindaco

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑