PREOCCUPAZIONE PER IL CAVALCAVIA BORGOMAGNO

Gira da ieri questa foto del cavalcavia Borgomagno e si moltiplicano i commenti di cittadini che testimoniano la caduta di calcinacci. Nel manifestare la nostra preoccupazione chiediamo al sindaco e alla giunta di monitorare la situazione e di eseguire con la massima celerità ed urgenza i necessari lavori di manutenzione e messa in sicurezza della struttura.

Annunci

FIRMA LE NOSTRE PETIZIONI!

Il Movimento del Buonsenso su richiesta di residenti e commercianti lancia 3 PETIZIONI per migliorare la qualità della vita nella zona nord-ovest di Padova ed in particolare nei rioni Sacro Cuore, Ponterotto, Altichiero, Montà e Sant’Ignazio.

✍🏻 Con la prima petizione chiede all’Amministrazione Comunale la RIAPERTURA DELL’UFFICIO ANAGRAFE IN VIA ASTICHELLO, QUARTIERE 6 – SACRO CUORE. La chiusura, decretata nell’autunno 2013 dalla Giunta Zanonato-Rossi “per motivi di riorganizzazione”, doveva essere temporanea ma poi gradualmente è diventata definitiva, arrecando non pochi disagi ai residenti, soprattutto ai più anziani, impossibilitati a spostarsi negli uffici alternativi o ad utilizzare i servizi online. Dalle autenticazioni alle certificazioni, dalle carte d’identità ai cambi di residenza: il ripristino del suddetto ufficio andrebbe a colmare un vuoto amministrativo che da oltre quattro anni interessa la zona nord-ovest della città che conta oltre 20mila abitanti.

✍🏻 Con la seconda petizione chiede all’Amministrazione Comunale la DELOCALIZZAZIONE DEL FESTIVAL SHERWOOD, manifestazione musicale che da anni si tiene al parcheggio nord dello stadio Euganeo, a cavallo tra i mesi di giugno e luglio, a causa dei gravi disagi legati al traffico, alla sosta selvaggia e al disturbo della quiete pubblica per l’elevato volume della musica, più volte denunciati da residenti e commercianti della zona. Il nostro obiettivo non è quello di impedire lo svolgimento di una rassegna che attira ogni anno migliaia di giovani e rappresenta una grande opportunità artistica e culturale per l’intera città bensì tutelare il diritto imprescindibile al riposo di chi vive, studia o lavora in particolare nei rioni Sacro Cuore, Ponterotto, Altichero, Montà e San Bellino. Auspichiamo pertanto che il Sindaco e la Giunta trovino, in accordo con gli organizzatori della kermesse, una soluzione in grado di soddisfare tutte le parti in causa, magari con il trasferimento in zona industriale o altra area più idonea.

✍🏻 Infine, con la terza petizione chiede all’Amministrazione Comunale di prendere provvedimenti urgenti al fine di MIGLIORARE IL SERVIZIO DI RACCOLTA DEI RIFIUTI nel quartiere 6 ed in particolare nel complesso Valsugana (ex Gescal) in via Franzela a Sacro Cuore, dove persiste un’inadeguata e precaria gestione da parte di Acegas Aps Hera. La situazione, denunciata più volte dai residenti, sta gradualmente degenerando e le aree dedicate alla raccolta dei rifiuti si stanno trasformando in vere e proprie discariche a cielo aperto con la comparsa di ratti che si aggirano tra i cassonetti strapieni e i rifiuti, talvolta ingombranti, abbandonati per strada. Il problema è iniziato con l’introduzione del “porta a porta”, evidentemente mal gestita soprattutto nei grandi complessi condominiali come quello sopracitato che conta ben 11 stabili per un totale di 276 appartamenti. Confidiamo quindi che l’Assessore competente, in sinergia con l’Azienda, trovi una soluzione efficace e definitiva all’annosa criticità, valutando la possibilità di predisporre delle isole ecologiche interrate laddove gli attuali contenitori risultano chiaramente insufficienti o quanto meno intensificando i giri di raccolta e di pulizia dei cassonetti.

È possibile firmare a propria discrezione una, due o tutte tre le petizioni fino al 30 novembre 2018 in una delle seguenti attività commerciali:

SACRO CUORE: 

  • Panificio Rizzo (via Astichello, 8)
  • Bar Colonna (via Sacro Cuore, 21)
  • Crilù Cafè (via Sacro Cuore, 27)
  • Reshape store (via Sacro Cuore, 28a)
  • Panificio “Il mastro fornaio” (via Sacro Cuore 28b)

ALTICHIERO: 

  • Ristorante “La Casa” (via Altichiero, 27)
  • Cartoleria Zella (via Altichiero, 29)
  • Bar e tabacchi da Elvis (via Altichiero, 30) 

MONTÁ: 

  • Pasticceria Dolci Tentazioni (via Montà, 85)
  • Emy Cafè (via Montà, 184)

Le firme raccolte saranno poi protocollate e portate all’attenzione del Sindaco e della Giunta. Potranno inoltre fungere da supporto ad eventuali mozioni da discutere in Consiglio Comunale.

BLOCCO AUTO DIESEL EURO 3: ANZIANI IN DIFFICOLTÀ

Ci uniamo alla denuncia di questa signora di 87 anni dell’Arcella, emblema di tutti gli anziani padovani in difficoltà a causa del blocco delle auto Diesel Euro 3. Come può infatti un pensionato minimo che già arriva a stento a fine mese a causa di affitto, bollette, tasse, ecc… permettersi di cambiare macchina? Il Sindaco replica che per gli anziani con Isee inferiore a 6mila euro (soglia ridicola!) la circolazione è consentita, peccato che la deroga valga soltanto per i giorni del cosiddetto “bollino verde” mentre se il Pm10 supera i 4 giorni di sforamento, nisba, tutti a casa! Inutile ora fare lo scarica barile con la Regione o con lo Stato, ogni Comune aveva ed ha la possibilità di stabilire deroghe autonomamente, a Verona ad esempio sono stati esentati dal blocco tutti i cittadini con un reddito Isee inferiore a 16.700 euro annui, i portatori di handicap, gli over 70 e più in generale tutti coloro che devono recarsi sul posto di lavoro e non possono contare su un trasporto pubblico adeguato. #giordanisveglia

BASTA FURTI!

È stata depositata e sarà discussa durante il Consiglio Comunale di lunedì prossimo grazie al supporto della Consigliera Elena Cappellini la nostra mozione per contrastare i furti di biciclette in città e favorire la mobilità ciclabile. La nostra battaglia contro il racket continua! A breve tutti i dettagli! #bastafurti

VIA BERNINA È UNA CASBAH

In questi anni abbiamo lottato e continueremo a lottare al fianco dei residenti dell’Ansa Borgomagno per ripristinare ordine, legalità e sicurezza in questa problematica zona della città. Durante l’incontro a palazzo Moroni dello scorso 22 giugno abbiamo affrontato la questione con il sindaco Sergio Giordani e gli abbiamo consegnato personalmente la nostra mozione per riqualificare il rione, dieci proposte concrete e di Buonsenso che da mesi attendono di essere discusse in Consiglio Comunale. La cosiddetta “area Funghi” di via Bernina, che si è trasformata gradualmente in un ricettacolo di balordi e spacciatori, va bonificata con urgenza. Auspichiamo un maxi blitz delle Forze dell’ordine come quello di Mestre dello scorso mese in cui sono stati impiegati oltre 500 agenti, anche dei Reparti Speciali, e che ha permesso di arrestare decine di delinquenti e di chiudere molte attività illegali. #dallapartedeiresidenti #pugnodiferro

INVASIONE DI ROM A CHIESANUOVA

Sul Gazzettino di oggi, la nostra denuncia sul ritorno dei rom a Chiesanuova. A nome dei tanti residenti preoccupati per la situazione chiediamo al Sindaco e alla Giunta di prendere provvedimenti urgenti al fine di ripristinare ordine, legalità e decoro nel quartiere. Il verde pubblico appartiene ai padovani e a tutti coloro che lo rispettano e ne hanno cura. Tolleranza zero per chi bivacca e lorda gli spazi comuni. A fine mese torneremo per un sopralluogo e pretendiamo di non trovare più questa indecenza!

DALLA PARTE DEI RESIDENTI DI SAN LAZZARO

Sul Gazzettino di oggi il nostro NO alla chiusura del passaggio a livello tra via Friburgo e via Venezia senza prima aver individuato una valida soluzione alternativa, come ad esempio un sovrappasso ciclo-pedonale accanto al cavalcavia Venezia, per evitare l’isolamento del rione San Lazzaro. La giravolta per il cavalcavia Maroncelli che era stata prospettata dal Comune è assolutamente inadeguata. L’amministrazione faccia chiarezza.

IL NOSTRO BUONSENSO CONTRO IL LORO BUONISMO!

Agli esponenti di Coalizione Civica e ai vari radical chic che in questi giorni stanno manifestando contro l’operato del Ministro Salvini nella totale indifferenza per i tanti, troppi, concittadini in difficoltà, rispondiamo che il Buonsenso sta #coipadovani, coi veneti, con gli italiani. Piena solidarietà per i VERI profughi, circa il 7% del totale, ma porti e porte chiuse per tutti gli altri!

👉🏻 Se anche tu come noi sei stanco dell’ipocrisia e del buonismo di questi signori e vuoi ribadire il tuo NO all’accoglienza indiscriminata e al traffico di esseri umani, CONDIVIDI questo post sul tuo profilo!

LA NOTIZIA DEL NOSTRO INCONTRO CON GIORDANI

Sul Gazzettino di oggi, la notizia del nostro incontro con il Sindaco per discutere delle tante problematiche che affliggono la città e delle possibili soluzioni per risolverle. Noi abbiamo fatto e stiamo facendo la nostra parte, ora l’amministrazione faccia la sua!

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑