ADDIO DEGRADO IN VIA CONFALONIERI 27

via Confalonieri 2.png

Sgomberato nel corso della mattinata il “condominio del degrado” di via Confalonieri 27, in zona Pescarotto alla Stanga. In questi anni abbiamo assistito ad uno scenario indecente: appartamenti per lo più sfitti e occupati abusivamente, rifugio di spacciatori e pregiudicati di origine nordafricana. Ovunque rifiuti, muffa, escrementi, preservativi, mobili fatiscenti e odori nauseabondi. E ancora: prostituzione, spaccio di droga e altre attività illegali connesse all’uso promiscuo dell’immobile. Una “piccola via Anelli” come l’ha definita l’Assessore alla Sicurezza Maurizio Saia. Finalmente questa palazzina della vergogna è stata chiusa definitivamente a riprova che situazioni di questo tipo non saranno più tollerate nel nostro Comune! Ora case per poliziotti al posto degli spacciatori. C’è chi ha parlato per 15 anni e chi fa! Un plauso alla Giunta Bitonci e a tutti gli uomini della Polizia Locale di Padova per l’ottimo lavoro svolto! Avanti così! 

REATI IN CALO A PADOVA

i3232.jpg

Al di là delle percezioni, nell’ultimo anno i reati in città sono diminuiti complessivamente del 13%. In particolare, i furti hanno registrato una contrazione del 17% e le rapine dell’8%. Anche lo spaccio di droga è sceso del 3%, con il contestuale incremento degli stupefacenti sequestrati. I delitti informatici, che sono stati in progressiva crescita negli anni precedenti, negli ultimi 12 mesi hanno segnato un – 40%. Sono in aumento invece, le violenze sessuali (spesso si tratta di maltrattamenti in famiglia o stalking) che passano da 24 a 27 casi, + 11%. Insomma, un risultato nel complesso incoraggiante, a dimostrazione che la strada intrapresa è quella giusta. Per questo voglio rinnovare un sentito ringraziamento all’Assessore alla Sicurezza, Maurizio Saia, e a tutti gli uomini e le donne delle Forze dell’Ordine che ogni giorno svolgono con sacrificio e dedizione il proprio lavoro. Dispiace molto invece constatare, ancora una volta, la faziosità del principale quotidiano cittadino, che anziché informare la cittadinanza su questo importante bilancio della Questura, ha preferito mettere in risalto l’unico dato negativo, calcolato peraltro su valori numerici limitati. Un pessimo esempio di giornalismo.

Elisabetta Beggio

COMBATTIAMO IL VANDALISMO!

12431190_10206591391601862_745678238_n.jpg

Atti di vandalismo stanotte in via Carlo Dottori, in pieno centro. Divelti tutti gli specchietti retrovisori delle auto parcheggiate nella zona, già vittima dei graffitari. Ho appena parlato con l’Assessore alla Sicurezza Maurizio Saia il quale mi ha confermato che entro la primavera tutto il Ghetto sarà dotato di telecamere. Dopo un accurato sopralluogo, tenute presenti le varie denunce, si sono individuati gli angoli in cui installarle. A breve ci sarà il bando e poi si provvederà a destinarle. Ricordo inoltre che dal 15 gennaio, in orario serale/notturno, saranno presenti in città anche vigilantes privati in collegamento diretto con la centrale operativa della polizia locale.

Elisabetta Beggio 
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova 
Consigliera Comunale – Lista Bitonci Sindaco

NUMERI UTILI E SERVIZI WHATSAPP

Numeri Utili Padova - Movimento del Buonsenso

Il Comune di Padova dialoga con i cittadini e si fa raccontare ciò che non va in città. Dal 16 novembre scorso, infatti, è attivo il numero 366 7601002 per segnalare in tempo reale con un semplice messaggio su WhatsApp, magari con allegati video o foto, problematiche relative al settore manutenzioni come strade o marciapiedi dissestati, semafori non funzionanti, lampioni spenti e disservizi vari.

Un servizio analogo, attivo già dallo scorso anno, è offerto dalla Polizia Locale per segnalare situazioni di degrado urbano o criticità ed inconvenienti di circolazione. Alla segnalazione (numero: 334 9568579) risponde la centrale operativa che invia, se urgente, il personale per le immediate verifiche oppure inoltra la segnalazione al reparto di competenza che programma l’intervento.

Infine consigliamo, per questioni relative alla sicurezza, di chiamare direttamente la “Centrale operativa emergenze” della Polizia Locale di Padova al numero 049 8205100, attivo 24 ore su 24, oppure il 112 o il 113.

Fai conoscere anche ai tuoi amici questi utili servizi, CONDIVIDI il post sul tuo profilo Facebook!

FAVORISCA IL BIGLIETTO!

tram padovaAlcuni giorni fa un sostenitore della pagina ci ha scritto per segnalarci una situazione vergognosa: tra la fermata “Tito Livio” e la stazione hanno viaggiato in tram 27 persone senza convalidare il biglietto. Non solo extracomunitari, ma anche italiani. Se in un tratto così breve di una singola corsa i cosiddetti “portoghesi” sono stati tanto numerosi, nell’arco di una giornata, di un mese, di un anno non oso immaginare i soldi persi dall’azienda di trasporto pubblico. Combattere i furbetti e di conseguenza ridurre l’evasione porterebbe benefici a tutti: da una migliore qualità del servizio, alla riduzione del costo del biglietto. Treviso in questo insegna: alcuni anni fa è stata realizzata una campagna di comunicazione molto discussa dal titolo “no te paghi, no te parti” (espressione dialettale semplice e diretta, poi declinata in varie lingue) presente in tutte le fermate degli autobus e non solo. È stato inoltre introdotto l’obbligo di salire unicamente dalla porta anteriore, mentre quella centrale è deputata alla discesa e quella posteriore viene utilizzata più raramente. L’autista è anche controllore e verifica che tutti obliterino il biglietto o esibiscano eventuale abbonamento, facilitato da un dispositivo che emette suoni differenti a seconda che il ticket sia valido o meno. Qualora qualcuno sia sprovvisto del biglietto, può acquistarlo a bordo (maggiorato), altrimenti deve scendere o il mezzo non parte. Senza se e senza ma. Regole ferree. Questo modello dovrebbe essere applicato con la stessa rigidità anche qui a Padova. Ci stiamo lavorando. Questa settimana BusItalia ha avviato una campagna di sensibilizzazione: dalle 06.30 alle 09.00 una trentina di incaricati hanno verificato il possesso del biglietto o dell’abbonamento degli utenti prima che salissero sull’autobus e hanno illustrato le novità delle linee nonché la possibilità, quasi sconosciuta ai più, di utilizzare le linee extraurbane in città, con anche 500 passaggi al giorno dagli ospedali. Dalla prossima settimana invece i controlli saranno serrati e fioccheranno le multe. BusItalia ha stretto inoltre un accordo con la Polizia Locale, pronta ad intervenire in caso di situazioni problematiche sugli autobus. Per quanto invece riguarda le contestazioni delle ultime settimane, l’azienda si è detta disponibile al confronto con l’utenza. Sono già stati ritoccati gli orari e i percorsi di 6 linee e sono in corso altre valutazioni. Il Movimento del Buonsenso lo scorso 24 settembre ha organizzato un incontro di approfondimento sul tema in cui sono state raccolte decine di proposte costruttive che ho consegnato personalmente all’Assessore Grigoletto. Sono certa che dopo le opportune verifiche e il monitoraggio del servizio, sarà trovato il giusto compromesso nell’interesse di tutti.

Elisabetta Beggio 
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista Bitonci Sindaco‬

EX FORO BOARIO, SGOMBERATI SEDICI ABUSIVI

11796370_792502147529417_8524079528283794953_nAncora un affondo al degrado cittadino. All’alba di martedì gli agenti della Sis (Squadra Interventi Speciali, voluta dall’Assessore alla Sicurezza Maurizio Saia), coadiuvati dai colleghi in servizio notturno, hanno effettuato un blitz all’ex Foro Boario di Corso Australia, più volte in passato teatro di occupazioni abusive. Sgomberate 16 persone, tutte straniere, 13 di nazionalità romena e 3 cittadini serbi. Presenze che provocavano disagio e insicurezza ai residenti e ai lavoratori della zona. Il mio plauso alle Forze dell’Ordine, sempre più in prima linea nella lotta alla microcriminalità e all’abusivismo. Avanti così!

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista Bitonci Sindaco

COMBATTIAMO INSIEME LE OCCUPAZIONI ABUSIVE!

giaciglio abusivo-2Occupazioni abusive. Un tema che abbiamo già affrontato ma che si fa ogni giorno più drammatico. Trovarsi la ‪‎casa‬ occupata sta diventando un vero incubo per i ‪padovani‬. Dalla giovane partita per studiare all’estero, all’anziana ricoverata in ospedale, fino alle seconde case che sono più che mai appetibili. Questo fenomeno sta diventando un vero e proprio allarme sociale soprattutto tra le persone anziane o disabili, indifese e maggiormente esposte al rischio. Molte di loro stanno iniziando a limitare gli spostamenti per evitare di lasciare l’abitazione incustodita. Gli Assessori ‪Boron‬ e ‪‎Saia‬ stanno agendo in sinergia per contrastare questi episodi ma è certo che tutto ciò è figlio del ‪‎degrado‬ ereditato dalla precedente amministrazione e del flusso incontrollato di ‪immigrati‬ che giunge dal sud Italia per cercare fortuna. Gli agenti della polizia locale (reparto di polizia giudiziaria) hanno effettuato ieri un intervento nel condominio al civico 28 di via Mortise, riscontrando che quattro appartamenti dello stabile erano stati occupati abusivamente da 5 tunisini, un marocchino e 2 romeni che vivevano in condizioni igenico sanitarie paurose. Le segnalazioni, giunte dai residenti della zona, hanno fatto scattare il ‪blitz‬. È emerso che, dei sei nordafricani 5 erano ‪‎clandestini‬ e uno con il divieto di dimora in ‪Veneto‬. Tutti sono stati quindi denunciati e fotosegnalati. Si attendono ora ulteriori sviluppi dell’indagine. Situazioni come queste non sono più tollerabili. La legalità, il decoro e il rispetto delle regole per una civile convivenza sono per noi prioritarie. Per questo rinnoviamo l’invito a tutti i cittadini ad inviarci le proprie segnalazioni all’indirizzo email movimentodelbuonsenso@gmail.com o tramite messaggio privato alla nostra pagina Facebook. Provvederemo ad informare personalmente l’assessore competente e le forze preposte affinché l’intervento sia tempestivo.

Elisabetta Beggio
Presidente Movimento del Buonsenso – Padova
Consigliera Comunale – Lista ‪‎Bitonci Sindaco‬

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑