NO ALL’AUMENTO DELLA TARI!

Sul Gazzettino di oggi la notizia della nostra protesta contro i rincari della TARI. Non solo invitiamo il sindaco e la giunta a fare marcia indietro ma siamo pronti anche ad avviare una class action per chiedere la riduzione o l’esonero totale dal pagamento della tassa in tutte le zone della città in cui persiste una gestione inadeguata del servizio di raccolta dei rifiuti, come ad esempio nel complesso Valsugana (ex Gescal) a Sacro Cuore. Riteniamo inoltre che anche i cittadini che sono stati costretti a pagare di tasca propria la realizzazione delle aree ecologiche condominiali per il “porta a porta” abbiano diritto ad uno sconto sulla TARI, per lo meno fino a pareggiare i costi sostenuti. E voi che ne pensate?

Annunci

RIQUALIFICAZIONE SUBITO O SARÀ MOBILITAZIONE!

Oltre un anno fa abbiamo scritto e depositato, grazie al supporto del Consigliere Luciani, una mozione per riqualificare il Borgomagno, mozione che è stata inserita nell’ordine del giorno degli ultimi due Consigli Comunali e puntualmente RINVIATA. Al di là delle nostre proposte, che possono essere condivise o meno, ciò che ci lascia esterrefatti è il TOTALE DISINTERESSE dell’amministrazione per una questione che dovrebbe avere la massima PRIORITÀ. Sembra quasi ci sia la volontà politica di censurare, insabbiare, nascondere i problemi anziché risolverli. Noi però non ci stiamo più. I cittadini non ci stanno più. Chiediamo al Sindaco e alla Giunta di mettere al centro dell’agenda politica e del dibattito in aula la riqualificazione del rione prima che diventi una seconda via Anelli o sarà MOBILITAZIONE!

NO AL BLOCCO (ANCHE) DELLE AUTO DIESEL EURO 4!

Mettere al bando anche i veicoli Diesel Euro 4, ossia mezzi con meno di 10 anni di vita, è una scelta ASSURDA che punisce migliaia di famiglie e lavoratori costretti dall’oggi al domani a cambiare macchina / furgone con incentivi RIDICOLI. L’ennesima conferma che per questa amministrazione i bisogni dei padovani vengono dopo le convinzioni ideologiche e la volontà di fare cassa con le multe. Combattere l’inquinamento è sacrosanto ma non è questo il modo giusto né tantomeno risolutivo.

QUANDO LA SOLUZIONE È QUASI PEGGIORE DEL PROBLEMA…

Siamo lieti che il Comune, in risposta alla nostra denuncia sul Gazzettino della settimana scorsa, sia intervenuto prontamente per contrastare l’invasione di rom a Chiesanuova, tuttavia, nel tentativo di risolvere il problema ne ha generato un altro, privando i residenti e i commercianti della zona del parcheggio a causa del posizionamento di “panettoni” di cemento. Non era forse meglio predisporre dei pali a “L” rovesciata, creando una sorta di “portale anti-camper”, ma che permettesse comunque alle auto di parcheggiare? Una struttura metallica similare a quella posizionata all’ingresso del limitrofo parcheggio dell’ex anagrafe di Chiesanuova o a quella realizzata dall’amministrazione Bitonci nel parcheggio del cimitero di Camin? Voi che ne pensate? Nel frattempo i rom si sono spostati di qualche centinaio di metri ma continuano a stanziare nel quartiere. Serve il #pugnodiferro!

INVASIONE DI ROM A CHIESANUOVA

Sul Gazzettino di oggi, la nostra denuncia sul ritorno dei rom a Chiesanuova. A nome dei tanti residenti preoccupati per la situazione chiediamo al Sindaco e alla Giunta di prendere provvedimenti urgenti al fine di ripristinare ordine, legalità e decoro nel quartiere. Il verde pubblico appartiene ai padovani e a tutti coloro che lo rispettano e ne hanno cura. Tolleranza zero per chi bivacca e lorda gli spazi comuni. A fine mese torneremo per un sopralluogo e pretendiamo di non trovare più questa indecenza!

DALLA PARTE DEI RESIDENTI DI SAN LAZZARO

Sul Gazzettino di oggi il nostro NO alla chiusura del passaggio a livello tra via Friburgo e via Venezia senza prima aver individuato una valida soluzione alternativa, come ad esempio un sovrappasso ciclo-pedonale accanto al cavalcavia Venezia, per evitare l’isolamento del rione San Lazzaro. La giravolta per il cavalcavia Maroncelli che era stata prospettata dal Comune è assolutamente inadeguata. L’amministrazione faccia chiarezza.

RIONE PALESTRO, IL MOVIMENTO DEL BUONSENSO CHIEDE RIPRISTINO DELLA LEGALITÀ

La nostra denuncia sulla vergognosa situazione del grande complesso condominiale tra via Palestro, via Tirana e via Brigata Padova dove persistono le OCCUPAZIONI ABUSIVE DEI CENTRI SOCIALI nel totale disinteresse dell’ente proprietario (Inps) e dell’amministrazione comunale. I due collettivi regolarizzino la propria posizione, pagando un equo affitto e ottenendo tutti i permessi per lo svolgimento delle loro attività, oppure siano sgomberati! Comune, Inps e Forze dell’Ordine intervengano coralmente affinché venga ripristinato uno stato di legalità e diritto. #tolleranzazero

PADOVA, INSICUREZZA REALE O PERCEPITA?

Protestano e chiedono più controlli i residenti e i commercianti del centro storico dopo il grave accoltellamento di mercoledì pomeriggio in via Zabarella. Anche l’opposizione insorge e chiede al Sindaco di rimettere la delega alla sicurezza e affidarla ad un esperto. Giordani dal canto suo sminuisce l’accaduto e parla di “percezione di insicurezza”, rassicurando la cittadinanza. A noi pare evidente che qualcosa non funzioni e che le paure di chi vive e lavora in centro e anche nei quartieri siano tutt’altro che infondate. Quali soluzioni? Anche di questo parleremo con i Consiglieri Comunali Matteo Cavatton, Enrico Turrin ed Elena Cappellini all’INCONTRO PUBBLICO di lunedì sera alla Sacra Famiglia. Non mancare!

10º TAPPA: VOLTABAROZZO

NO TRAM A VOLTABAROZZO. È questa la principale segnalazione che abbiamo ricevuto questa mattina al mercato rionale di via Piovese. Davvero incomprensibile l’ostinazione di Lorenzoni per un progetto impopolare, obsoleto e fortemente ideologico. E voi che ne pensate?

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑